Le informazioni più varie, che rientrano nel servizio detto "reference": da semplici indicazioni territoriali all’orientamento nella biblioteca stessa, da informazioni bibliografiche immediate (autori, titoli, come reperire determinati documenti...) a ricerche e bibliografie più approfondite e personalizzate. In biblioteca sono poi attivabili i "classici" servizi di iscrizione, prestito, assieme a varie innovative opportunità come i servizi interattivi da Opac MediaLibraryOnline (una grande bibloteca digitale accessibile agli iscritti)


Il servizio è rivolto a tutti coloro che si recano in biblioteca, anche per la prima volta; è attivo in tutte le biblioteche negli orari di apertura, presso il banco prestito o in altri spazi dedicati


Il materiale è disposto per materia (argomento), tranne la letteratura, che è disposta per nazionalità dell’autore e periodo storico (il bibliotecario in tal caso ti potrà aiutare; potrai anche seguire l’apposita segnaletica e i pannelli esplicativi) - Puoi anche consultare la sezione Guida agli scaffali


Sì, anche se non sanno leggere ci sono libri di materiali adatti a loro, resistenti e che possono suscitare la loro curiosità. Puoi trovarli in una stanza a loro dedicata, o su appositi scaffali. Chiedi al bibliotecario! E consulta in Opac la sezione Ragazzi


Ovviamente! Nella sezione ragazzi potrai trovarli per tutte le fasce d’età, fino a 14 anni; ma ci sono materiali anche per gli adolescenti, appositamente segnalati dal bollino arancione. Chiedi al bibliotecario! E consulta in Opac la sezione Giovani


Semplice: porta con te un documento (o di un genitore o tutore), anche se non sei residente, e compila il modulo di iscrizione. Volendo puoi pre-iscriverti anche online! Per farlo, leggi l'articolo Servizi online > Servizi Opac


No, il reference e la tessera base sono completamente gratuiti. Volendo puoi però sostenere le biblioteche con una donazione, o sottoscrivere una tessera sostenitore (Biblio+)


Puoi scegliere dei documenti (libri, audiovisivi) e portarli a casa: anche fino a un massimo di 15 documenti contemporaneamente - tra libri e audiovisivi - in tutto il Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani, in quello delle Biblioteche Prenestine e di Roma. Questo servizio si chiama prestito, e comporta la restituzione: entro un mese per i libri, entro una settimana per gli audiovisivi. Se ti iscrivi con tessera Biblio+ puoi inoltre usufruire della rete internet e delle attrezzature informatiche e audio/video delle biblioteche, avere accesso ai servizi interattivi da Opac e a MediaLibraryOnline (biblioteca digitale), partecipare a iniziative culturali e accedere a convenzioni riservate agli iscritti


Sarai sollecitato dalla biblioteca; in caso di grave ritardo potresti avere un periodo di sospensione dai servizi


Dovrai riacquistarne una copia identica o di pari valore indicata dal bibliotecario


Possiamo richiederlo in una delle altre sedi collegate (Castelli Romani, Biblioteche Prenestine, Colleferro, Roma) e in pochi giorni arriverà nella biblioteca a te più vicina. Oppure addirittura possiamo rivolgerci ad altre biblioteche (italiane o estere). Anche per questo servizio devi avere la Biblio+


Dipende. Se lo chiediamo ad una biblioteca dei Castelli Romani, 3-4 giorni al massimo. Se lo chiediamo ad una biblioteca dei Monti Prenestini o a Colleferro, circa una settimana. Se lo chiediamo a Roma, da una a due settimane. Nei casi di prestito nazionale o internazionale, dipende dalle Poste Italiane...


È la tessera completa dei servizi bibliotecari territoriali. Dà l’accesso al prestito tra biblioteche; alle postazioni informatiche presenti in biblioteca; al servizio wi-fi nelle sedi in cui è attivo; ai servizi interattivi da Opac e el MediaLibrariOnLine. Richiede una donazione libera (un minimo di 10 €)


Sì, per videoscrittura, lettura DVD e CD sia propri che della biblioteca, e per il collegamento ad internet


Sì, rivolgendoti alla tua biblioteca per telefono o email; oppure online, tramite login al Catalogo Online (OPAC): sono infatti attivi i servizi interattivi da Opac ('My Discovery'): rivolgiti in biblioteca per farteli attivare!


Sì, ne vengono acquistati periodicamente, anche tra le novità editoriali che trovi in libreria: sia saggistica che letteratura: consulta la sezione Novità!


Molte sedi li mettono a disposizione, anche in comodi spazi per sfogliarli. Si tratta per lo più di riviste (mensili e settimanali) di musica, informatica, cinema, arte, architettura, cucina, arredamento, hobbystica, fumetti... Inoltre, attivando in biblioteca il proprio profilo su MediaLibraryOnline, è possibile sfogliare tutti i principali quotidiani nazionali ed esteri direttamente dal proprio pc con pochi click!


Sì, ci sono apposite sale lettura, anche se è data precedenza alla consultazione dei libri della biblioteca. Puoi accedervi anche senza iscrizione. In genere ci sono anche spazi comodi e aree relax (con poltroncine, tavolini bassi). Ricorda però che la biblioteca non è un'aula-studio... Il silenzio in genere c’è ma non possiamo assicurarlo, perché la biblioteca di pubblica lettura è soprattutto un luogo di incontro e scambio di informazioni e fruizione di servizi


Certamente. Visite guidateLaboratori e altre attività. Rivolgiti alla tua biblioteca!


Talvolta sì; oppure ne ospitano alcuni organizzati da Comuni / associazioni / privati, per varie fasce d'età: consulta la sezione Corsi e formazione


Sì, soprattutto incontri culturali: consulta la sezione Eventi in biblioteca


Il passaparola è sempre la cosa migliore: molte persone ancora non conoscono i tanti servizi offerti dalle biblioteche di moderna concezione.
Inoltre, puoi sostenere economicamente le biblioteche facendo un'offerta libera: quando ti iscrivi o in qualunque altro momento, anche online (vedi menu superiore: Sostienici / Come sostenerci). O chiedere al bibliotecario del tuo paese se la sua biblioteca ha bisogno di materiale di un certo tipo che non riesce ad acquistare (vedi, nella pagina della tua biblioteca, la sezione "Donazioni")


Le donazioni sono un'ottima cosa ma... non è detto che la biblioteca abbia spazio sufficiente per accoglierle, e abbia proprio bisogno di quel tipo di libri. Concordane dunque preventivamente le modalità/possibilità col bibliotecario (vedi, nella pagina della tua biblioteca, la sezione "Donazioni")


È un progetto (e una realtà in vari Comuni dei Castelli Romani) che tende ad allargare la presenza della biblioteca oltre i confini degli spazi bibliotecari tradizionali, grazie alla disponibilità di esercizi commerciali, aziende e associazioni culturali
[approfondisci] [guarda i punti di biblioteca diffusa sul territorio]

BIBLIOTECHE

SOCIAL MEDIA

vivavoce 133
Numero Speciale
 N.133 / N.134

Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information