Non più visite giornaliere mordi e fuggi, ma al via azioni strategicamente mirate a creare nell’Area dei 17 Comuni una struttura permanente che tenga insieme pubblico privato e fornisca gli strumenti, a chi fa incoming, per vendere in Italia e all’estero il brand Castelli Romani.

Il gruppo di lavoro messo insieme dal Consorzio SBCR ha presentato giovedì 21maggio a Ciampino i risultati del lavoro di analisi svolto sul turismo ai Castelli Romani e le azioni già avviate per mettere a sistema le risorse materiali e immateriali dell’Area, sulle quali sono già stati messi in atto i necessari processi di valorizzazione e promozione: per la fine di giugno sarà pronto un sito completamente rinnovato e fruibile in 4 lingue - visitcastelliromani.it - ricchissimo di informazioni per i turisti e per chi con il turismo fa business, guide cartacee e on line ad uso e consumo dei visitatori, mappe del territorio da mettere in tasca per itinerari culturali, naturalistici, sportivi, enogastronomici… azioni comuni per coinvolgere nel progetto gli stakeholder territoriali, dalle scuole alberghiere, alle aziende di commercio, alle attività per l’accoglienza, la ristorazione, la mobilità …

I sindaci si sono complimentati per i lavoro svolto con il CdA e con tutto dallo staff attivato dal ConsorzioSBCR e hanno garantito la collaborazione di tutti i comuni nel fornire materiali, informazioni e sopratutto referenti certi e affidabili sui singoli e specifici progetti in essere e su quelli futuri. Hanno altresì condiviso l’obiettivo di impegnarsi per una programmazione coordinata delle attività e dei progetti culturali, hanno soprattutto ribadito la volontà di uscire da ottiche di campanile e di lavorare insieme per l’affermazione di un Brand - Castelli Romani - in cui tutti si riconoscono e che nell’insieme esalta e promuove le differenze. Il Presidente Massimo Prinzi, a sua volta, ha ringraziato l'Assemblea per la rinnovata fiducia espressa dai Sindaci al CdA e agli operatori delle biblioteche e ha colto l'occasione per sottolineare quanto il lavoro di rete svolto in questi anni dal Consorzio sia stata l' indispensabile premessa che consente oggi a questo Ente di facilitare gli scambi e la collaborazione tra tutti gli stakehoder territoriali, pubblici e privati, perchè la crescita e lo sviluppo dei territori impone il coinvolgimento di tutti i soggetti che vi operano, siano esse aziende, istituzioni, associazioni, nel rispetto delle reciproche competenze e in funzione dei legittimi interessi di ognuno.

 

 

BIBLIOTECHE

SOCIAL MEDIA

vivavoce 133
Numero Speciale
 N.133 / N.134

Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information