Continua a crescere il numero delle biblioteche della rete SBCR che scelgono il dialogo diretto con il cittadino, anche sui social: da agosto 2018 anche la Biblioteca comunale di Albano Laziale ha la sua pagina Facebook@biblioalbano. Vi troverete spunti e curiosità, potrete conoscere meglio i tanti servizi della biblioteca, e parlare con il suo staff.

Presto, dal prossimo autunno, verranno attivate anche le pagine delle sue biblioteche 'sorelle': Cecchina e Pavona.

Inaugurata nel 1995, la Biblioteca Comunale di Albano Laziale è una realtà culturale viva e attiva, uno spazio che contribuisce allo sviluppo della cittadina. E' dotata di una cospicua raccolta libraria, anche per ragazzi. Negli ultimi anni si è arricchita anche di un numero considerevole di audiovisivi per ragazzi e adulti.
I libri della sezione di storia locale rispecchiano le vocazioni storiche della cittadina: i resti archeologici dell'accampamento di età romana, i monumenti, la villa di Pompeo Magno, la via Appia, il santuario di Santa Maria della Rotonda, il Lago Albano e i boschi tanto ammirati dal poeta tedesco Johann Wolfgang Goethe. Da sottolineare come l'edificio ospiti al primo piano la Biblioteca Scientifica del Museo, dove è presente una raccolta con libri in prevalenza di archeologia, storia romana e storia dell'arte, e sono inoltre custoditi preziosi documenti su Albano Laziale e sui Castelli Romani, oltre a un'interessante raccolta di riviste specializzate e alla collezione completa dei “Castra Albana”.
La biblioteca cura la crescita e l'arricchimento della propria raccolta tematica in vista della creazione di un vero e proprio centro di documentazione musicale, in stretta connessione con la vocazione particolare del territorio, segnato dall'autorevole impronta di almeno tre musicisti di rilievo: Luigi Antonio Sabbatini, nato ad Albano nel 1723, compositore di musica sacra, ricoprì l'alto incarico di direttore della cappella musicale della basilica di S. Antonio da Padova; Cesare De Sanctis, maestro d'organo e compositore presso l'Accademia di Santa Cecilia a Roma, nato ad Albano nel 1830; Franz Liszt, compositore, pianista e direttore d'orchestra ungherese, operò ad Albano negli anni del suo soggiorno romano, e nel 1865 fu nominato Canonico Onorario della Cattedrale di Albano.

BIBLIOTECHE

SOCIAL MEDIA

Servizio Civile Nazionale
 SCN
 Volontari per la Cultura!

Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information