Lunedì 15 giugno i rappresentanti del Consorzio Sistema Bibliotecario Castelli Romani, molti dei suoi amministratori, i Presidenti del Parco dei Castelli Romani, della Comunità Montana, del GAL e dell'IRVIT, hanno incontrato in videoconferenza l'Assessore al Turismo della Regione Lazio Giovanna Pugliese. 

Un confronto aperto e costruttivo che ha visto anche la partecipazione di un folto gruppo di operatori del turismo, uno dei settori più duramente colpiti dagli effetti della pandemia. “Abbiamo avvertito l'urgenza di raccogliere le istanze degli operatori del nostro territorio e la necessità di dare loro delle risposte concrete”, ha dichiarato il Presidente del Consorzio Giuseppe De Righi che ha aggiunto, “è fondamentale stabilire un raccordo diretto con la Regione Lazio, individuare all'interno del programma di rilancio regionale le opportunità e le misure adatte a massimizzare la promozione di tutta l'area dei Castelli Romani. Condivisione progettuale e lavoro sinergico tra le Amministrazioni e gli Enti territoriali sono essenziali; dobbiamo ripartire facendo “sistema” per attrarre risorse che siano un aiuto effettivo per le imprese, rilanciando anche il ruolo della DMO Castelli Romani come catalizzatore di iniziative e interlocutore con gli stakeholder”.

Ampia ed esaustiva la disamina dell'Assessore regionale Giovanna Pugliese: “Il settore turistico ha subito il contraccolpo più duro di questa crisi epocale; l'Italia vedrà una drammatica flessione del turismo straniero, che nel Lazio si attestava oltre il 60% delle presenze. Occorre ragionare su soluzioni nuove, la nostra Regione, con il suo immenso patrimonio naturale e artistico, ha tutte le potenzialità necessarie. Dobbiamo mettere a sistema le risorse di cui disponiamo, pensare prodotti turistici alternativi rivolti ad un turismo interno, più consapevole e meno estemporaneo, capace di accogliere il cittadino turista che apprezza la straordinaria ricchezza culturale e paesaggistica che abbiamo da offrire”. L'Assessore ha poi illustrato tutte le misure a fondo perduto messe a disposizione dalla Regione Lazio per contribuire al riavvio delle attività in sicurezza: 20 milioni di euro stanziati per la ripartenza dell'intero settore (alberghi, attività extra alberghiere imprenditoriali e non, agenzie di viaggio, tour operator) e il Piano turistico triennale 2020-2022, recentemente passato in Consiglio, che punta a rafforzare il prestigio del brand Lazio.

“La nuova programmazione turistica vuole stimolare le Amministrazioni locali e tutti gli operatori privati a proporre e attuare progetti che coinvolgano i principali settori produttivi della Regione, secondo una logica di rete. Tutte le imprese dei Castelli Romani sono invitate a partecipare” ha aggiunto la Pugliese, “spero che questo sia l'inizio di un lavoro condiviso che evolva in un sistema continuo e solido; i Castelli Romani possiedono un potenziale eccezionale che deve essere promosso come merita, attraverso una narrazione del territorio che punti a valorizzare ogni aspetto della sua eterogenea ricchezza, dando vigore al ruolo della DMO Castelli Romani, favorito anche dall’imminente cambio statutario del Consorzio SBCR che potrà d’ora in poi occuparsi a pieno titolo di promozione territoriale”. Al termine del suo intervento, su sollecitazione del Direttore del Consorzio Giacomo Tortorici, l'Assessore si è impegnata a favorire il lavoro in rete dei Comuni piuttosto che le iniziative presentate da soggetti singoli.

Compatta e unitaria la posizione dei Presidenti degli Enti territoriali: Gianluigi Peduto, Parco Regionale Castelli Romani; Francesco Paolo Posa, IRVIT; Stefano Bertuzzi, GAL; Danilo Sordi, Comunità Montana. Tutti hanno espresso pieno appoggio a una politica di rilancio basata sul lavoro sinergico e sulla condivisione di idee e progetti che valorizzino le risorse turistiche del territorio incentivando un'offerta di tipo qualitativo piuttosto che quantitativo. Al termine della videoconferenza, piena soddisfazione è stata espressa dagli operatori di settore che hanno ringraziato l'Assessore per la disponibilità mostrata e il Presidente De Righi per averli invitati a prendere parte al confronto.

 

Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information