Il Consorzio SBCR (Sistema Bibliotecario per i Castelli Romani) è un ente pubblico cui aderiscono attualmente tutti i 17 Comuni dell'Area Castelli Romani: Albano Laziale, Ariccia, Castel Gandolfo, Ciampino, Colonna, Frascati, Genzano di Roma, Grottaferrata, Lanuvio, Lariano, Marino, Monte Compatri, Monte Porzio Catone, Nemi, Rocca Priora, Rocca di Papa, Velletri.

Nato nel luglio del 1997, gestisce il Sistema bibliotecario dei Castelli Romani con l’obiettivo della valorizzazione del patrimonio documentario territoriale, dedicandosi ai servizi che ne permettono la fruizione a tutti i cittadini attraverso un’organizzazione razionale, coordinata e efficiente di servizi culturali, di informazione e promozione, lettura e documentazione in genere.

Allo scopo, si occupa di: acquisto e catalogazione centralizzati e coordinati; prestito interbibliotecario con le biblioteche dei Castelli Romani, dei Monti Prenestini, di Colleferro e del Comune di Roma; prestito nazionale e document delivery; assistenza tecnica e informatica alle biblioteche dei Comuni aderenti al Sistema; gestione e implementazione del collegamento in wireless nelle biblioteche; promozione di progetti locali ed europei; corsi; attività di promozione della lettura; redazione del trimestrale Vivavoce (rivista d'area con monografie tematiche in progress); compilazione sistematica dell'agenda eventi ai Castelli Romani (Castellinforma); servizi alternativi di lettura per Comuni privi di biblioteca e/o in esercizi commerciali (progetto 'La Biblioteca Diffusa'); servizi di promozione turistica territoriale tramite la DMO Castelli Romani.

Aderisce all'Organizzazione Bibliotecaria Regionale, e dal 2006 al Servizio Bibliotecario Nazionale.

Dal 2005 è a disposizione degli utenti la tessera del Sistema, la Club Biblio+, fidelity card per sostenitori attivi delle biblioteche, che prevede anche agevolazioni presso attività commerciali e ricreative convenzionate oltre che l’accesso a servizi digitali specializzati, tra i quali una piattaforma digitale con migliaia di ebook (in prestito o scaricabili), giornali e riviste in molte lingue, tracce musicali e migliaia di altri documenti digitali, accessibili attraverso il portale del Consorzio, che si appoggia alla piattaforma Medialibrary Online.

Dal 2007 - grazie all’idea progettuale “Biblioteca diffusa” - il Consorzio SBCR promuove l’allargamento della presenza delle biblioteche oltre i confini di spazio e orario entro cui esse tradizionalmente operano, creando punti prestito, espositivi e interattivi, presso esercizi privati, e mirando così all’ampliamento capillare della rete bibliotecaria sul territorio, una biblioteca sempre più “grande” che vada incontro alle esigenze dei cittadini raggiungendoli nei luoghi che abitualmente frequentano. 

Dal 2013 l’ente è stato delegato dall'Assemblea dei Sindaci a coordinare i lavori di valorizzazione dell’unico brand “Castelli Romani”, e dal 2015 ha avviato un percorso concreto in questa direzione in sinergia con l'Agenzia del Turismo della Regione Lazio, con i 17 Comuni, con il Parco dei Castelli Romani, la XI Comunità Montana e gli altri stakeholder del territorio, e ha costituito al suo interno un’unità operativa - la “DMO Castelli Romani” - con il compito di promuovere la destinazione turistica “Castelli Romani” con strumenti cartacei e digitali, tavoli di lavoro, partecipazione a borse e fiere turistiche e iniziative formative.

Il Consorzio intrattiene rapporti con molte biblioteche dell’area Metropolitana; tra esse, vi sono biblioteche con cui scambia libri in prestito intersistemico e alle quali fornisce anche altri servizi, tra cui quello del catalogo collettivo - le biblioteche dei Monti Prenestini e di Colleferro, la biblioteca del CNR di Roma 2 -; altre con cui è attivo il servizio di prestito interbibliotecario metropolitano - il Sistema bibliotecario di Roma Capitale e le biblioteche dell’Università di Roma Tor Vergata -; altre ancora con cui sta intraprendendo, dal 2016, le prime azioni utili finalizzate alla realizzazione di un Sistema Bibliotecario Metropolitano “policentrico”, allo scopo di favorire - in risposta alle recenti sollecitazioni provenienti dalla Città Metropolitana di Roma Capitale e dalla Regione Lazio (soprattutto la L.R. n.26/2009 e successive modificazioni) - l’aggregazione in forme sistemiche innovative delle biblioteche del territorio metropolitano: tra esse vi sono le biblioteche dei due partner progettuali - il Sistema Bibliotecario Ceretano Sabatino e il Sistema Bibliotecario dei Monti Prenestini - e 11 biblioteche non facenti ancora parte di alcun sistema, con le quali ha allo scopo costituito una ATS.

 

BIBLIOTECHE

SOCIAL MEDIA

vivavoce 133
Numero Speciale
 N.133 / N.134

Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information