google map Google Maps
Via Sforza Cesarini, 37 - 00075 Lanuvio (RM)
Tel 0693789243 - Fax 069375870
Email referente: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Email prestito: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Facebook: vai alla pagina - Youtube: vai al canale
Avvisi agli utenti


ORARIO INVERNALE DI APERTURA AL PUBBLICO

lun marmergiovensab
*
9-13
* * 9-13 -
14.30-18.30 - 14.30-18.30 14.30-18.30 - -
*lunedì, mercoledì e giovedì mattina 9-13: riservato alle scuole

 

ORARIO ESTIVO - In vigore dal 3 luglio all'8 settembre 2017:

lunmarmergiovensab
- 9-12.30 9-12.30 9-12.30 9-12.30 -
15-19 - 15-19 - - -


CHIUSURE AL PUBBLICO


SERVIZI


 ATTIVITA'


VETRINA


DOWNLOAD


STORIA

Inaugurata nel 1982, ha sede fin dalla sua istituzione nell'ottocentesco Palazzo Sforza Cesarini, immerso nel verde della omonima Villa, e originariamente proprietà della famiglia Sforza Cesarini; occupato durante la Seconda guerra mondiale dai cittadini che erano rimasti senza casa, a guerra finita vi fu stabilita una colonia estiva. Quindi divenne nei primi anni Ottanta – con esproprio cittadino del 1978 - proprietà del Comune di Lanuvio che vi destinò la biblioteca.
Partita con un patrimonio librario di non più di 2000 volumi (compreso un cospicuo fondo antico di 220 pezzi, donato dal bibliofilo Francesco Dionisi, cui la biblioteca è intitolata), e con una sezione ragazzi di soli 50 documenti, sia per la laboriosa e accorta gestione che per l’apporto esperienziale dei docenti della scuola elementare 'G. Rodari' di Campoleone, la biblioteca di Lanuvio è andata via via specializzandosi con l’acquisizione di libri e documenti per l’infanzia e l’adolescenza. Tale scelta ha permesso alla biblioteca di divenire 'Centro di documentazione Letteratura per l’infanzia' nel 1991, all’interno del neo-nato 'Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani', di cui è stata una delle biblioteche 'fondatrici'. La mostra del giugno 1983 su Gianni Rodari, al quale veniva contestualmente intitolata la suddetta scuola, segnò per sempre la strada che la biblioteca avrebbe seguito da allora: una collaborazione sempre più intensa con le scuole e i docenti del territorio, con continui interventi di animazione alla lettura e laboratori didattici, oltre a molteplici progetti di promozione del libro per bambini/ragazzi e di animazione alla lettura.
Questa vocazione iniziale ha trovato il più alto riconoscimento nel maggio del 2004, quando la biblioteca ha ricevuto il prestigioso 'Premio Andersen - Protagonisti della promozione della lettura' con la seguente motivazione: «Per la conduzione attenta e vivace del Centro di Documentazione di Letteratura per l’Infanzia del Consorzio Sistema Bibliotecario Castelli Romani e per aver saputo anticipare già dal 1992 con la mostra 'Libri senza frontiere' la sensibilizzazione sulle tematiche dell'intercultura attraverso i libri per ragazzi».
Tale importante forma di riconoscimento ha premiato un servizio bibliotecario che si è distinto per capacità operativa, per continuità dell'impegno, per l'attenzione rivolta al rapporto con l'utenza, per la gamma delle prestazioni e delle iniziative.
Nel 2008 è stata creata al piano terra della biblioteca, in collaborazione con il Comune, la 'Chill Out Room': una stanza particolarmente accogliente, pensata innanzitutto per i giovani: i colori caldi delle pareti, la musica di sottofondo, il design ricercato e l’illuminazione soft creano una atmosfera rilassante, ideale per trascorrere un pomeriggio con gli amici guardando e realizzando booktrailers, ossia video clips applicati alla lettura e alla poesia in una fusione tra musica, tecnologia e letteratura. L’obiettivo è quello di avvicinare la fascia degli adolescenti e dei giovani-adulti che vivono nel territorio dei Castelli Romani al mondo della lettura e della musica, della creatività in genere, in uno spazio di lettura dedicato che prevede una forma includente di organizzazione delle attività, gestione degli spazi e partecipazione da parte degli utenti stessi.
La biblioteca partecipa anche al progetto 'Biblioteche del mondo', promosso dall'assessorato alle Politiche culturali della Provincia di Roma, per favorire efficaci dinamiche di scambio e di incontro sociale e una forte e connotazione interculturale. Il progetto individua nelle biblioteche civiche luoghi di importanza strategica per la promozione di politiche interculturali e lo sviluppo di reti sociali, culturali e umane che favoriscono lo scambio e l’incontro con e tra le persone migranti sul nostro territorio provinciale


SEDE


SPAZI


DOTAZIONI / ATTREZZATURE


PATRIMONIO (dati aggiornati al 31-12-2016)


DONAZIONI
Eventuali donazioni di materiale documentario devono essere preventivamente concordate con la referente della biblioteca Sabrina Novelli, e seguire le Linee di indirizzo approvate dal CdA dell'ente.


GALLERIA FOTOGRAFICA


JavaScript must be enabled in order for you to use Google Maps.
However, it seems JavaScript is either disabled or not supported by your browser.
To view Google Maps, enable JavaScript by changing your browser options, and then try again.

Clic per ingrandire


 Helpsupporto ai servizi
FAQ
| Guida agli scaffali

 

Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information