I Comuni del Consorzio SBCR fanno il pieno al bando Mibact per l’acquisto di libri

 

Quando a giugno il Ministro Franceschini firmò il decreto attuativo per il primo utilizzo del “Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali”, istituito con il Decreto Legge Rilancio, il Consorzio per il Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani intraprese subito un’azione di informazione e di sostegno ai Comuni, destinatari del provvedimento, al fine di partecipare e vincere il bando, che sarebbe stato promosso il mese successivo. Un’azione che ha portato a far sì che tutti i nostri Comuni abbiano seguito indicazioni precise e percorsi coordinati per raggiungere il risultato positivo.

E così è stato. Hanno partecipato al bando ben 16 biblioteche per 12 dei Comuni aderenti al Consorzio, ottenendo un finanziamento complessivo di circa 125.000 euro, per l’acquisto di libri da spendere nelle librerie del territorio.

Adesso le biblioteche comunali hanno poco più di un mese di tempo per acquistare i volumi direttamente dalle librerie del territorio, integrando le collezioni in maniera coordinata come avviene da quando esiste il Sistema Bibliotecario. Il valore aggiunto di questa iniziativa consiste in due aspetti, molto significativi: poter acquistare quelle pubblicazioni più difficilmente reperibili tramite i canali di fornitura abituali; coinvolgere negli acquisti tutte le librerie presenti sul territorio, distribuendo le risorse nella maniera più equa possibile.

«Grande emozione vedere tante risorse da investire nei libri, nelle librerie dei territori per le biblioteche in moltissimi Comuni d'Italia per diffondere l'amore per la lettura. Il sostegno previsto dal decreto Mibact è un intervento che riteniamo utile e positivo non solo per la diffusione della lettura ma pure per l’economia del comparto, in grave sofferenza dopo l’emergenza Covid-19 e ancor più per dotare le biblioteche di nuove pubblicazioni da mettere a disposizione di tutti. – commenta Guido Ciarla (Mondadori Bookstore Velletri – Lariano – Genzano), Presidente del SIL, Sindacato Italiano Librai della Confesercenti di Roma e del Lazio –. Come librerie presenti a Velletri, Lariano e Genzano di Roma, oltre al nostro storico lavoro di promozione alla lettura attraverso incontri con gli autori, rassegne, progetti per le scuole, abbiamo lavorato per sensibilizzare molti Comuni e collaborare con le biblioteche della provincia per prepararci all’arrivo della misura, creando, come avvenuto giustamente in tutta Italia, un rapporto virtuoso tra librerie e biblioteche. L’auspicio è che questo momento segni l’inizio di una lunga collaborazione tra biblioteche e librerie del territorio, la cui professionalità permetterà di diversificare e arricchire il patrimonio librario a disposizione del pubblico, a beneficio di tutti i cittadini e che possa vedere come risorsa primaria le librerie dei territori come supporto delle biblioteche a 360 gradi. Noi ci siamo e ringraziamo il lavoro del Consorzio Sbcr, diretto da Giacomo Tortorici che ringrazio per il lavoro che svolge e per la grande sensibilità verso questa importante opportunità».

«Siamo molto soddisfatti - afferma Alessandro De Santis, narratore, poeta e Assessore alla Cultura del Comune di Lanuvio - le nostre biblioteche potranno implementare le proprie collezioni dando respiro all’economia del territorio, specialmente in un settore a me molto caro anche da un punto di vista personale. Diecimila euro per la nostra biblioteca in particolare sono il premio ad un’eccellenza del territorio.»

«Il Consorzio è sempre più vocato a esprimere politiche di coordinamento territoriale specialmente negli ambiti che statutariamente gli competono come quello delle biblioteche – dichiara infine il Presidente Giuseppe De Righi. – La misura di aiuto alle biblioteche è stata concepita dal Ministro Franceschini con un duplice scopo: aiutare le biblioteche ad incrementare il proprio patrimonio con risorse aggiuntive, ma soprattutto sostenere un settore, la filiera del libro, nelle sue articolazioni territoriali: le librerie dei singoli Comuni e del territorio, che insieme alle biblioteche rendono estremamente vivace il tessuto culturale castellano. Desidero ringraziare i dipendenti comunali e quelli del Consorzio che, lavorando insieme e in maniera coordinata, hanno aiutato il territorio a raggiungere questo grande obiettivo, come anche i Sindaci e gli Assessori alla Cultura, che hanno concorso con noi a dare questo bellissimo segnale di integrazione».

Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information