19 aprile ore 18:30: Ecosofia e pornoecologia: Ridurre l'inquinamento, usare le borracce può bastare a salvare il pianeta?

Per iscriversi: cliccare qui.

Il messaggio e l’azione ecologista sono stati in questi ultimi anni edulcorati e minimizzati. L’ecologia è stata volutamente separata dai paradigmi che ci impone, e dalle profonde e concrete scelte che dobbiamo fare. L’ecologia è stata ridotta a moda dal greenwashing, invece di impegnarci nella vera rivoluzione epocale, per salvarci dai cambiamenti climatici e dal collasso degli ecosistemi che l’uomo sta causando. Si sta cercando di nascondere le questioni profonde dello sfruttamento degli uomini, delle donne e degli animali, della natura tutta. Abbiamo causato lo sconvolgimento della natura primaria, degli ecosistemi, il degrado degli spazi urbani, l’allontanamento dell’umanità dalla natura che lo ha generato e che lo sostiene. E’ stato indotto un impoverimento culturale, anche a causa di fakenews create ad arte, per confondere il cittadino su gli importanti temi ecologici, e abbattere così la voglia di cambiare e migliorare il mondo. Le dicotomie tra l’animalismo e l’ambientalismo, tra lotta sociale e per le risorse naturali, tra i popoli indigeni e il mondo liberista. La perdita degli obiettivi filosofici profondi dell’umanità e il suo contatto con la natura. Tutto questo ci mette in forte pericolo. Non possiamo pensare a un futuro che non rivoluzioni in nostro modo di pensare, la nostra filosofia. Da vettore di cambiamento rivoluzionario, che minava le basi stesse della produzione di stampo capitalistico-liberista, l’ecologia veniva così ridotta a nicchia settaria, culto estetizzato, simile al culto dell’individuo, nel quale beatamente riconoscersi rimanendo un consumatore, lasciando irrisolte tutte le sue domande e le istanze fondamentali. A tal proposito si parla quindi di “disneyzzazione” della natura, ridotta a una rappresentazione che ne fa un oggetto mansueto, umanizzato, per il quale dover provare pietà e non un rispetto e una etica valida a priori. L’umanità quando incontra la natura reale, ne ha così paura, è vittima di un nuova biofobia, gli fa temere qualsiasi animale che non sia addomesticato che non risponda ai sui criteri. Una umanità che perde il contatto profondo con la natura, perde anche la sua natura.

Il webinar rientra nel Ciclo "HABITAT: Dalla Terra ai Castelli Romani. Difesa del territorio e degli ecosistemi e il pericolo dei cambiamenti climatici", strutturato in dieci webinar sui grandi temi ecologici e l’ambiente dei Castelli Romani.
Con l'80% delle presenze si avrà diritto ad un Attestato di partecipazione.
Gli incontri, riservati agli adulti, si svolgono ogni lunedì a partire dall'8 febbraio e fino al 19 aprile 2021, sempre dalle ore 18:30 alle 20:00.
A cura dell'Ecoistituto Reseda onlus, con il patrocinio e la collaborazione del Consorzio Sistema Castelli Romani.

Per iscriversi al webinar del 19 aprile 2021, solo se davvero interessati (i posti sono limitati): cliccare qui.
Al termine dell'iscrizione, si riceverà un'e-mail di conferma con informazioni su come partecipare.
Per info, e per disiscriversi in caso di problemi a partecipare:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

---

Di seguito il programma dell'intero ciclo (con i link alle registrazioni video):

Prima serie
- 8 febbraio - Riforestiamo Modulo 01 - Le foreste e la biodiversità nei Castelli Romani
- 15 febbraio - Riforestiamo Modulo 02 - Iniziative di riforestazione collettiva, vivai forestali e boschi urbani
- 22 febbraio - Conservazione e difesa della Fauna selvatica, ecologia delle popolazioni, come difendere gli animali
- 1º marzo - La situazione delle falde idriche dei Castelli romani e dei laghi
- 8 marzo - Cambiamenti Climatici Modulo 01 - Come funziona l’Ecosistema Terra e l’atmosfera
Seconda serie
- 15 marzo - Cambiamenti climatici Modulo 02 - Come l’umanità sta cambiando il clima, meccanismi e soluzioni
- 22 marzo - Sostenibilità Ecologica, principi base e calcolo e uso dell’IE Impronta Ecologica
- 29 marzo - EcoGeografia: risorse naturali, popolazione umana e migrazioni
- 12 aprile - Agroecologia Modulo 01 - la produzione di cibo e materiali sostenibile e in equilibrio con la natura
- 19 aprile - Ecosofia e pornoecologia: ragioni profonde dell’ecologia ed errori di visione

Questo sito fa uso di cookie, propri o di terze parti,per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa sull'utilizzo dei cookies. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information